8° settimana di gravidanza: Il tuo bambino è connesso al tuo flusso sanguigno

Nell’ottava settimana di gravidanza, stai arrivando verso la fine del secondo mese e sei ancora nel primo trimestre.

Non sei sicura di quante settimane sei incinta? Prova a fare il calcolo delle settimane di gravidanza con Hipp per saperlo!

Dimensioni del feto a 8 settimane: peso e lunghezza

L'embrione (ricorda che ancora non si può definire feto alle 8 settimane, questa fase si chiama embriogenesi e potrai parlare invece di feto a partire dalla 10° settimana di gravidanza) ha una dimensione di circa 1,5-1,6 cm, il che lo rende grosso come una mora (e i rigonfiamenti che andranno a formare le dita delle mani e dei piedi lo fanno ancora di più assomigliare a una mora!). Il tuo bambino è ancora nella fase del “bambino gelatinoso”, poiché le sue mani e i suoi piedi sono simili nell'aspetto a un rivestimento gelatinoso. Un'ecografia ogni settimana mostrerebbe che stanno costantemente crescendo e, sebbene sia ancora troppo presto per pesarli, i medici stimano che un bambino pesi, in media, circa 0,25 grammi in questa fase.

Il feto a 8 settimane: come cresce il tuo bambino

L’ottava settimana di gravidanza è quando il tuo bambino alza la testa e si allunga per la prima volta. I suoi arti continuano a svilupparsi, con le mani, i piedi, le dita delle mani e dei piedi che prendono lentamente forma. C'è un po' di pelle tra le dita delle mani e dei piedi che sembra una fettuccia: questa scomparirà molto presto e, in poco tempo, il tuo bambino sarà in grado di muovere le singole dita delle mani e dei piedi.

Una piccola piega della pelle è visibile sopra i suoi occhi: in seguito formerà le sue palpebre, anche se ci vorrà ancora del tempo prima che i suoi occhi abbiano una struttura completa e inizino a funzionare.
Ciò che andrà a formare il suo cervello ora può essere visto anche in un'ecografia come un agglomerato di bolle, mentre la sua testa inizia a prendere forma in previsione della nascita.

Il suo stomaco e i suoi reni sono i primi organi interni che iniziano a formarsi, poiché questi sono gli organi che hanno bisogno di più tempo per sviluppare la loro struttura anatomica e la loro funzione fisiologica. Tutti i restanti organi vitali si formeranno nelle prossime settimane.
Dall’8° settimana di gravidanza, il tuo bambino inizia lentamente a svilupparsi da embrione a feto.

Il suo piccolo cuore batte due volte più velocemente di un cuore adulto, pompando costantemente sangue ricco di ossigeno in tutto il suo corpo per aiutare tutti i suoi organi a svilupparsi in modo sano. L'ossigeno è fondamentale per lo sviluppo del tuo bambino e dovrebbe sempre essere fornito in quantità sufficienti: questo è il compito della placenta.

Lo sviluppo embrionale all’8° settimana di gravidanza vede trasformarsi le gonadi in ovaie o in testicoli: si determina ora il sesso del bambino (anche se non è ancora possibile riconoscerlo con l‘ecografia). Inoltre in questi giorni iniziano a formarsi anche gli organi interni, il viso, gli arti, le gambe, le braccia, le palpebre e i primi muscoli. L’embrione all’8° settimana di gravidanza inizia a muoversi nell’utero, anche se non lo puoi percepire.
Tra gli esami più importanti da fare in questa 8° settimana di gravidanza rientra sicuramente l’ecografia dell’ottava settimana, in cui potrai vedere le prime immagini del feto, il Toxo Test (per escludere la presenza di Toxoplasmosi), l’esame delle urine con urinocoltura e gli esami del sangue per verificare il fattore Rh.

Come si sente la futura mamma nell’8° settimana

Potresti aver notato ormai che i sintomi tipici della gravidanza si stanno gradualmente attenuando man mano che il tuo corpo si abitua sempre più ai cambiamenti dei livelli ormonali. Entro la fine del terzo mese di gravidanza, la nausea, il vomito e i dolori all'addome dovrebbero essere scomparsi. Il tuo seno continuerà a diventare più grande in preparazione all'allattamento del tuo bambino una volta nato, ma il dolore e l'ipersensibilità dei tuoi capezzoli diminuiranno per ora.

Continua a fare tutto il possibile per prenderti cura del tuo bambino ed evitare tutti i rischi inutili. Sii ragionevole quando si tratta di stimolanti come caffè e altre bevande contenenti caffeina (come molte bevande gassate), dovresti poi evitare completamente l'alcol e la nicotina per non danneggiare la salute del tuo bambino.

I sintomi nella 8° settimana di gravidanza

Alti e bassi emotivi

All‘8° settimana di gravidanza la pancia non è ancora evidente, quindi non ci sono indizi visibili per i tuoi amici e familiari che sei incinta. Solo i familiari stretti o gli amici potrebbero notare cambiamenti nel tuo stato emozionale mentre cavalchi queste montagne russe emotive: un minuto sei al settimo cielo, quello dopo sei vicino alle lacrime. Ci saranno momenti in cui ti verrà da piangere e può essere difficile tenere sotto controllo le tue emozioni e nasconderle alle persone intorno a te, che si tratti dei tuoi colleghi di lavoro o dei tuoi amici. Questo vortice di emozioni potrebbe ricordarti la pubertà, un altro momento della tua vita in cui i cambiamenti ormonali hanno causato ogni sorta di emozioni e sentimenti diversi. Da un punto di vista di cambiamenti fisici all’8° settimana di gravidanza potrai notare dei piccoli dolori e tensioni al basso ventre, spesso accompagnati dallo stimolo a urinare più spesso, dovuti al modificarsi della lunghezza dell’utero e dei conseguenti nuovi assetti dei tuoi organi interni. Noterai anche dei cambiamenti a livello del seno: uno dei cambiamenti più evidenti è caratterizzato dai tubercoli di Montgomery, dei rilievi innocui e che non comportano dolore. Sentiti libera di consultare il tuo medico per farti rassicurare in merito ai sintomi che avverti nell’8° settimana di gravidanza. Se avvertissi anche un po’ più di stanchezza del normale, sarà proprio il tuo medico a prescriverti degli esami che potranno stabilire se soffri di anemia in gravidanza o meno: si tratta spesso di una condizione passeggera legata alla gestazione arginabile con l’assunzione di integratori di ferro prescritti dal medico e con una dieta attenta all’apporto di questo nutriente. Puoi scoprire di più sull’aumento del fabbisogno di ferro in gravidanza qui.

I consigli più importanti sull’ottava settimana di gravidanza

Ecco alcuni consigli che possono tornarti utili durante l’ottava settimana di gravidanza:

Decidi con il tuo partner a chi vuoi raccontare questa meravigliosa notizia e quando.

Passeggiate regolari ti aiuteranno a dormire e ti assicureranno di avere molta aria fresca e ossigeno.

Mangia molta verdura (cotta o cruda) per soddisfare l'aumento della domanda di vitamine e altre sostanze vitali da parte del tuo corpo.

Se hai la nausea, continua a bere tè leggeri durante il giorno, che ti aiuteranno a ripristinare i livelli di liquidi.

Acquista o prendi in prestito uno dei tanti libri sulla gravidanza, quello che ti ispira: aiuterà te e il tuo partner a capire cosa sta succedendo dentro di te.

Hai sentito parlare delle nostre lettere dei genitori HiPP? Unisciti all'HiPP Baby Club oggi e ti invieremo regolarmente lettere piene di consigli e informazioni utili per ogni fase della gravidanza.

 

 

Domande per il tuo medico o l'ostetrica

Acido folico, vitamina B e iodio in gravidanza
Ricorda di continuare a mangiare cibi freschi contenenti molto acido folico e ora dovresti anche assicurarti di assumere abbastanza vitamina B dalla tua dieta e/o dagli integratori, se necessario. Avrai anche bisogno di più iodio durante la gravidanza affinché la ghiandola tiroidea del tuo bambino si sviluppi correttamente.

Chiedi al tuo medico di consigliarti un integratore adatto che ti dia l'acido folico, la vitamina B e lo iodio di cui hai bisogno.
Dopo il parto, non avrai bisogno di tanto acido folico quanto durante la gravidanza, ma le donne che allattano ne hanno bisogno, comunque, di più delle altre donne adulte.

Prevenire danni allo smalto naturale dei denti
Se hai rimesso regolarmente nelle ultime settimane, dovresti andare dal tuo dentista. L'acido aggressivo nello stomaco che rimetti quando vomiti passa attraverso la bocca ed entra in contatto con i denti, il che può causare danni a lungo termine ai denti e allo smalto (anche se ti lavi la bocca e ti lavi i denti dopo il vomito).

Il tuo dentista può dirti se lo smalto protettivo è già stato danneggiato e ti spiegherà cosa puoi fare per proteggere i tuoi denti.

Vai alla 9° settimana di gravidanza, l’inizio ufficiale del terzo mese!

Informazioni sull'autore:

Juliane Jacke-Gerlitz è un'infermiera certificata. Da più di dieci anni lavora nel campo della consulenza alle madri e per l'allattamento. Attualmente lavora come scrittrice medica e consulente psicologica. Juliane Jacke-Gerlitz è sposata da 22 anni, è madre di otto figli e vive con la sua famiglia a Halle.