Menu

Principi di sostenibilità in HiPP

La misura del nostro business quotidiano

Da lungo tempo HiPP è impegnata nella gestione della sostenibilità. Numerosi sono gli obiettivi che abbiamo raggiunto e che, nel 2009, abbiamo raggruppato in un modello sistematico di gestione della sostenibilità. Tra questi si annoverano la produzione biologica, la produzione con bilancio di CO2 neutro, il calcolo dell’impronta di CO2 per i prodotti, l’ampio sistema di riciclaggio, la riduzione del consumo di energia e delle risorse per quanto concerne l’elettricità, l’acqua, i rifiuti, il riscaldamento e le misure volte alla tutela della biodiversità e alla responsabilità sociale d’impresa CSR. Le linee guida ambientali, stese nel 1995 e volte al continuo miglioramento della tutela ambientale a livello aziendale, sono state ampliate con quelle relative alla sostenibilità.

  1. Grazie all’impiego di tecnologie che rispettano l’ambiente, HiPP riduce al minimo l’impatto negativo.
  2. Controlliamo, documentiamo e valutiamo costantemente l’impatto ambientale causato dalla nostra azienda. Per quanto economicamente sostenibile, implementiamo i miglioramenti ricorrendo alle migliori tecnologie.
  3. Poiché vogliamo ridurre il più possibile l’impatto ambientale di nuove attività, nuovi prodotti e processi, valutiamo sempre a priori le possibili ripercussioni negative sull’ambiente.
  4. Il nostro obiettivo è quello di aver cura delle risorse. Per questo preferiamo l’uso di risorse rinnovabili.
  5. In qualità di più grande azienda al mondo di trasformazione di materie prime biologiche, ci impegniamo ad aumentare costantemente la quota di materie prime biologiche impiegate.
  6. Per la progettazione di imballi abbiamo deciso di ridurre al minimo la quantità dei materiali di imballaggio, di impiegare il più possibile una percentuale di imballaggi secondari e riciclabili nonché di utilizzare sistemi che prevedano il loro riutilizzo.
  7. La tutela ambientale a livello aziendale è possibile soltanto con la cooperazione di tutti i dipendenti. Pertanto promuoviamo la consapevolezza della sostenibilità nei nostri collaboratori, offrendo loro informazioni, corsi e formazioni periodiche.
  8. Costantemente informiamo anche i nostri clienti su come utilizzare i prodotti HiPP nel rispetto dell’ambiente.
  9. Diamo grande importanza al dialogo con l’opinione pubblica e ai suoi suggerimenti. Periodicamente pubblichiamo informazioni sulle nostre attività in campo ambientale e ci adoperiamo per implementare, per quanto possibile, i suggerimenti che riceviamo.
  10. Siamo sempre in stretto contatto con le autorità al fine di evitare e/o ridurre gli impatti negativi sull’ambiente.
  11. Grazie ad una dettagliata gestione dei guasti  riduciamo al minimo il rischio di incidenti e le ripercussioni negative sull’uomo e sull’ambiente.
  12. I sistemi di controllo garantiscono che i nostri obiettivi ambientali siano soddisfatti, che vengano costantemente controllati sulla base delle conoscenze più recenti, e all’occorrenza, vengano corretti.
  13. Per HiPP il rispetto dei diritti umani e il divieto del lavoro minorile e dei lavori forzati, della discriminazione, della tortura, della violenza privata e della corruzione sono principi ovvi.
  14. HiPP consente espressamente la formazione e/o l’appartenenza ad un sindacato. Le remunerazione, il lavoro straordinario e i contributi previdenziali sono conformi agli standard minimi previsti dalla legge o dalla contrattazione collettiva, al fine di assicurare ai dipendenti il soddisfacimento dei bisogni primari e la disponibilità di reddito.
  15. Nell’ambito della normativa nazionale garantiamo la sicurezza sul lavoro, la tutela ambientale e la salvaguardia della salute e supportiamo un costante miglioramento delle condizioni di lavoro.
  16. Come azienda, HiPP si adopera a favore della protezione della biodiversità e della creazione di un futuro sostenibile e vivibile.
  17. Anche i nostri fornitori di prodotti e servizi sono tenuti al rispetto delle presenti linee guida sia nella propria sfera di influenza sia nella catena di distribuzione a monte e a valle (per es. subfornitori, fornitori di servizi logistici, imprese di smaltimento).