10° settimana di gravidanza: il tuo bimbo si sta sviluppando magnificamente

Dimensioni del feto a 10 settimane: peso e lunghezza

Alla decima settimana di gravidanza ti trovi nel primo trimestre e nel terzo mese di gravidanza e il tuo bambino sta crescendo sempre di più!

A questo punto, il bambino nella tua pancia sarà lungo tra 2,8 e 3,1 cm, il che lo rende delle dimensioni di un acino d'uva. Il fero a 10 settimane misura tra 4,5 e 5 grammi, quindi è ancora leggero come una piuma.

Come cresce il tuo bambino nella 10° settimana di gravidanza

Un'ecografia alla 10° settimana di gravidanza sarà in grado di rilevare una piccola persona. L'immagine mostrerà la sua testa, che in questa fase è ancora sproporzionatamente grande rispetto al resto del corpo. Nella decima settimana, il tuo bambino continuerà a sollevare la testa, allungarsi e muoversi più frequentemente, anche se i suoi movimenti mancheranno ancora di coordinazione.

Alle estremità delle braccia del tuo bambino si sono formati i polsi e si stanno sviluppando anche le dita e le articolazioni. La membrana tra le dita di mani e piedi scompare entro la fine di questa settimana e le dita si separano. Presto sarà in grado di muovere le dita nel tentativo di formare un pugno, il primo movimento che mostra segni di coordinazione.

La formazione delle dita del tuo bambino rappresenta uno sviluppo importante nella sua preparazione alla vita fuori dall'utero, poiché il suo naturale (e vitale) riflesso di suzione entrerà presto in azione, allenandolo a succhiare il pollice.

Il suo cuoricino batte così forte che la tua ostetrica sarà in grado di rilevarlo con un monitor fetale - e se stai aspettando dei gemelli, l'ostetrica sarà in grado di sentire più battiti cardiaci.

Il tuo bambino non è più vulnerabile alle deformità da influenze esterne come una volta, poiché la maggior parte delle deformità e delle malformazioni si sviluppano prima della decima settimana di gravidanza. Questo riduce anche il rischio di aborto spontaneo, anche se non lo esclude ancora del tutto. La regola empirica è che la fase critica è finita entro la fine della 12° settimana di gravidanza e, da quel momento in poi, il rischio di aborto spontaneo diminuisce.

Entro la 10° settimana di gravidanza, tutti gli organi interni vitali del tuo bambino sono a posto, il suo cervello continua a svilupparsi costantemente e il suo sistema nervoso si sta formando e diventa più complesso in modo che il suo cervello possa mantenersi attivo e possa ricevere stimoli. Uno stimolo importante per il tuo bambino è l'udito, e questa settimana è anche il momento in cui si sviluppa la struttura esterna dell'orecchio (chiamata padiglione auricolare). Questa struttura è costituita da tessuto cartilagineo e agisce come un imbuto per le onde sonore, formando i vari suoni e inviandoli al cervello.
Tutti gli organi vitali di tuo figlio sono ora formati e, d'ora in poi, i medici lo chiameranno feto piuttosto che embrione.

 

Ecografia a 10 settimane: maschio o femmina?

Alla 10° settimana di gravidanza potrai fare la tua prima ecografia nella quale scorgerai con certezza il battito cardiaco del tuo bambino. La velocità a cui pulsa il suo cuore è solitamente di 180 battiti al minuto. Durante questa ecografia scoprirai con certezza se sei in attesa di un solo bambino o di gemelli, ma dovrai aspettare ancora un paio di settimane o più per determinare a livello ecografico il sesso del tuo bambino.

Come si sente la futura mamma nella 10° settimana

Ormai le cose si saranno un po' calmate per te e sarai felice di sapere che il rischio di un aborto spontaneo si sta riducendo.
Probabilmente non sentirai più la nausea e tutti gli altri sintomi tipici della gravidanza, come i dolori tiranti nell'addome, scompariranno lentamente.
Gradualmente ti sentirai molto meglio e la gioia per la tua gravidanza aumenterà ogni giorno - a volte ti dimenticherai di essere in attesa, altre volte sarai al settimo cielo. La tua spinta e creatività aumenteranno e presto inizierai a fare progetti concreti e a pensare a come preparare la tua casa per quando arriverà il bambino.
Nelle prossime settimane, il tuo corpo inizierà a diventare sempre più rotondo e sperimenterai il normale aumento di peso causato dalla gravidanza. Una dieta sana ed equilibrata è fondamentale durante la gravidanza, sia per lo sviluppo del tuo bambino che per la tua salute.

Se vuoi sapere se il tuo aumento di peso rientra negli standard consigliati, scopri il peso ideale in gravidanza con Hipp!

Sintomi della 10° settimana di gravidanza

·       Perdite vaginali
·       Gonfiore e meteorismo
·       Vene varicose
·       Bruciore di stomaco
·       Eccessiva sete

Perdite vaginali: la loro comparsa nel corso della gestazione è un disturbo molto comune, soprattutto nelle prime 12 settimane di gravidanza. Non è un fenomeno che desta preoccupazioni, ma per qualsiasi dubbio non esitare a chiedere chiarimenti in merito al tuo medico o alla tua ostetrica.

Gonfiore e meteorismo: alla 10° settimana di gravidanza potrai iniziare a percepire un disagio a livello intestinale che si accentuerà con l’avanzare della gravidanza a causa della maggiore pressione che l’utero esercita su stomaco e intestino. Questo rallenta le funzioni digestive e favorisce l’aumento di produzione dei gas, spesso accompagnati da stitichezza.

Vene varicose: in molte donne durante la gravidanza compaiono le vene varicose che nella maggior parte dei casi scompaiono da sole dopo il parto, tuttavia le donne con un tessuto connettivo più debole possono conservare delle tracce anche nelle fasi successive al parto.

Bruciore di stomaco: uno dei sintomi più comuni che accompagna tante gestanti, l’acidità di stomaco è generalmente imputabile agli elevati livelli di progesterone, che possono rallentare i processi digestivi e ridurre il tono dello stomaco. Non esitare a riferire il sintomo al tuo medico per trovare insieme la soluzione più adatta.

Eccessiva sete: avere molta sete, sentire il bisogno di bere più del solito e dunque di urinare più spesso, è un sintomo comune in gravidanza. Tuttavia è bene segnalare questa tendenza al tuo medico che dovrà escludere il collegamento del sintomo con il diabete gestazionale.

I consigli dell'ostetrica

“Le bevande gassate possono effettivamente aiutare se hai la nausea o hai problemi circolatori, ma non dovresti berle semplicemente per dissetarti o come parte regolare della tua assunzione giornaliera di liquidi." Dorothee Kutz, ostetrica

I consigli più importanti sulla 10° settimana di gravidanza

Ecco alcuni consigli che possono aiutarti a vivere al meglio la tua gravidanza alla 10° settimana:

 

  • Cerca nel tuo guardaroba vestiti larghi e comodi per sentirti a tuo agio.
  • Ricorda, non è mai troppo presto per iniziare a pensare ai nomi per tuo figlio, sarà divertente!
  • Se non sei sposato con il tuo partner, informati sulle procedure affinché possiate registrare insieme la nascita.
  • Ora è il momento di iniziare a massaggiare e ad applicare la crema su pancia, cosce e glutei, poiché queste sono le zone più colpite dall'aumento delle dimensioni.
  • Se non lo stai già facendo, presta particolare attenzione alla tua dieta e consultati con il tuo medico o la tua ostetrica per consigli adeguati alle tue esigenze della 10° settimana di gravidanza. Potrebbero consigliarti l’assunzione di alcuni integratori, tra cui l’acido folico.

 

 

Domande per il tuo medico o l'ostetrica

Bere durante la gravidanza
Dovrebbe essere ovvio per te come futura mamma che non dovresti bere alcolici durante la gravidanza. Di certo non hai scuse per non sapere che anche "solo una piccola goccia" può danneggiare il tuo bambino. Non è nemmeno vero che le bevande a bassa gradazione alcolica, come birra e vino, siano meno dannose dei superalcolici.

Ogni secondo di ogni minuto di ogni ora di ogni giorno, il tuo bambino sta crescendo da cellule che si replicano costantemente e l'alcol uccide queste cellule. Gli adulti hanno organi e cervelli completamente sviluppati, il che conferisce loro una maggiore tolleranza ai veleni come l'alcol, ma il tuo bambino è indifeso.

Il tuo bambino si sviluppa molto rapidamente durante le prime settimane di gravidanza. Durante questo periodo, iniziano a formarsi le prime strutture di cui avranno bisogno per sopravvivere al di fuori dell'utero. Il loro scheletro, muscoli, cervello e sistemi di organi devono svilupparsi adeguatamente per evitare deformità.
Per questo motivo, dovresti smettere di bere alcolici non appena scopri di essere incinta. In effetti, è una buona idea rinunciare all'alcol non appena inizi a provare ad avere un bambino e se pensi che la fecondazione potrebbe avere avuto successo.

Ci sono anche altre bevande che dovresti evitare. Il ginger ale (a base di zenzero), ad esempio, contiene grandi quantità di chinino, quindi non è una buona idea durante la gravidanza, e nemmeno le bevande gassate, poiché possono contenere caffeina e acido fosforico, che ha dimostrato di essere dannoso per i tessuti. La maggior parte delle bevande gassate contiene anche troppo zucchero, calorie vuote che aumentano inutilmente la quantità di peso che si tende a guadagnare.

Bar e ristoranti offrono una vasta gamma di bevande a base di succhi di frutta e acqua frizzante, quindi non c'è bisogno di cancellare completamente la tua vita sociale per evitare l'alcol. Prova le bevande con bibite a limone o melissa, che fanno bene al tuo stato mentale e al tuo bambino.
Se, come la maggior parte delle donne incinte, soffri di indigestione o bruciore di stomaco, la tisana al finocchio può aiutare. 

Proteggi la tua pelle
Se in precedenza soffrivi di pelle sensibile o secca, la tua gravidanza può peggiorarla. Una cosiddetta debolezza del tessuto connettivo può diventare anche più pronunciata perché ora la pelle è particolarmente stressata.  Sono disponibili vari prodotti per un'efficace cura della pelle: Linea di dermocosmesi HiPP Mamma, ad esempio, mantiene la pelle idratata e ne aumenta l'elasticità.
Se sei ancora preoccupato per la tua pelle, tuttavia, puoi chiedere consiglio alla tua ostetrica o al medico.

Passa alla 11° settimana di gravidanza e scopri quanto cresce il tuo bambino. Se non sai con certezza in che settimana ti trovi prova il calcolo delle settimane di gravidanza di Hipp.

 

Informazioni sull'autore:

Juliane Jacke-Gerlitz è un'infermiera certificata. Da più di dieci anni lavora nel campo della consulenza alle madri e per l'allattamento. Attualmente lavora come scrittrice medica e consulente psicologica. Juliane Jacke-Gerlitz è sposata da 22 anni, è madre di otto figli e vive con la sua famiglia a Halle.