Massaggio delicato

Massaggi regolari e una cura intensa aiutano la pelle

Massaggio in gravidanza

Specialmente in gravidanza i massaggi e una cura intensa della pelle hanno un effetto positivo sull’elasticità e sull’aspetto dell’epidermide. Per evitare i segni della gravidanza sulla pelle dell’addome, del seno e dei fianchi, si raccomanda di massaggiare e prendersi cura delle zone interessate sin dall’inizio della gestazione.  Massaggi regolari favoriscono l’irroramento sanguigno e il metabolismo della pelle, aiutando quest’ultima a rimanere elastica.

Massaggio dell’addome

Il massaggio a pizzicotti rilassa i tessuti connettivi

Stendi sulla pelle un olio per il corpo. Se la pancia è ancora piccola, ti consigliamo un delicato massaggio a pizzicotti per rilassare il tessuto connettivo.

Prendi delicatamente una porzione di pelle tra il pollice e l’indice, sollevala leggermente, rotolala avanti e indietro tra le dita, tienila così per un attimo, rilasciala e stendila. Procedendo a cerchio, raggiungerai tutti i punti della tua pancia.

Attenzione!

Frizionare dolcemente o massaggiare delicatamente

In caso di doglie anticipate, prima di procedere a un massaggio, ti raccomandiamo di chiedere il parere del tuo ginecologo o della tua ostetrica, poiché massaggiare potrebbe stimolare ancor più l’indesiderata formazione di contrazioni.

Quando la pancia diventa più tesa o se non gradisci il massaggio a pizzicotti, puoi distribuire l’olio sulla pelle e frizionare dolcemente o massaggiare delicatamente, muovendo con movimenti circolatori gli indici dal lato o dal basso.

Per prevenire le smagliature si raccomanda di massaggiare le zone interessate, addome, seno o fianchi, due o tre volte al giorno a partire dalla 3a settimana di gravidanza.

Per massaggiare l’addome puoi anche usare un asciugamano di spugna o una spazzola morbida per il corpo.