Menu

Trasporto di alimenti per l’infanzia in viaggio

Come trasporto gli alimenti per il bambino in automobile?

Nel portabagagli si possono raggiungere temperature di oltre 40°C, pertanto è necessario prestare particolare attenzione.

I prodotti liofilizzati quali il latte formulato, le pappe di cereali in polvere e gli omogeneizzati a base di frutta, oltre a piccole confezioni di biscotti o tortine  e bevande, non sono sensibili alle alte temperature e possono essere trasportati senza problemi nel vano portabagagli.

Al contrario invece i prodotti contenenti verdure e carne (pappe pronte, preparati di carne) sono sensibili se esposti a lungo a temperature superiori ai 40°C. Pertanto per questi ultimi prodotti è importante fare particolare attenzione alla temperatura. Se possibile, trasportali nell’abitacolo della macchina. Qui le temperature sono più basse grazie all’areazione e all’aria condizionata.


Per il trasporto nel portabagagli: prima del viaggio raffredda gli omogeneizzati in frigorifero e poi mettili in un contenitore termico (borsa, box).


Inoltre fai attenzione che gli omogeneizzati non urtino gli uni contro gli altri. Meglio se in confezione intera ancora imballata. Tieni a portata di mano nell’abitacolo tutti i prodotti che ti occorrono durante il viaggio.

Trasporto in aereo

Gli alimenti per l’infanzia possono essere trasportati in stiva in valige rigide. Gli omogeneizzati devono essere impacchettati in modo che non urtino tra di loro e infilati precauzionalmente in sacchetti di plastica a protezione del contenuto della valigia. Le pappe HiPP nel contenitore di plastica sono ideali per il viaggio.

Ti raccomandiamo però di portare nel bagaglio a mano le porzioni sufficienti per i primi 2 giorni, per essere certa che al bambino non manchi nulla nel caso in cui il bagaglio venga recapitato in ritardo. Informati per tempo prima della partenza rivolgendoti alla compagnia aerea e in aeroporto su come viene gestito il trasporto di alimenti per l’infanzia nel bagaglio a mano.

Conservazione degli alimenti nel luogo di villeggiatura

Nel luogo di villeggiatura gli omogeneizzati vanno conservati ad una temperatura inferiore a 30°C. Prima dell’uso bisogna controllare che il vasetto sia ancora ermeticamente chiuso. Se il vasetto non è più chiuso correttamente, non consumarne il contenuto.

Per i vasetti di vetro si può fare il “test della capsula”: il centro della capsula deve essere rivolto verso l’interno e non deve cedere se si preme sopra. Per motivi di sicurezza non utilizzare vasetti la cui capsula è gonfiata verso l’alto. Quando apri il vasetto per la prima volta, inoltre, si deve udire un bel “clac”.

Per i vasetti e le vaschette di plastica puoi fare il “test della pressione”: tieni il vasetto o la vaschetta con la pellicola rivolta verso il basso e premi leggermente sui lati. Se il prodotto fuoriesce, non usare il contenuto della confezione. In vacanza i prodotti istantanei come i latti formulati o le pappe HiPP vanno conservati in un luogo asciutto e protetti dai raggi del sole. Quando fa molto caldo si consiglia di conservare gli alimenti chiusi nelle loro confezioni originali in frigorifero. Non conservare confezioni aperte nel frigorifero. La polvere può inumidirsi e deteriorarsi. Va conservata asciutta e consumata il primo possibile. 

È possibile conservarla fuori dal frigorifero. Nel caso degli alimenti probiotici, temperature molto elevate possono distruggere le colture di acido lattico probiotiche senza tuttavia nessun rischio per la salute.

Ti auguriamo buon viaggio e buone vacanze!

Ricerca di prodotti svezzamento