Menu

La digestione del bebè: cosa fare in caso di feci liquide o molle?

Colore, odore e consistenza delle feci di un lattante possono variare molto a seconda della dieta (latte materno, latte formulato tradizionale, latti HA, alimenti complementari in fase di svezzamento), così come in noi adulti.

Le feci di un lattante allattato al seno hanno una consistenza cremosa o tendente al liquido. Le feci di un bambino allattato solo con il biberon possono essere più consistenti o corrispondere più a quelle cremose di  un bambino allattato al seno in base alla composizione del latte formulato utilizzato. Il nostro latte HiPP Combiotic® contiene ad es. prebiotici (galatto-oligosaccaridi dal lattosio) che aiutano a lubrificare le feci e quindi a renderle più morbida.

L’evacuazione può variare diventando più liquida quando

  • si cambia latte formulato (fase di transizione)
  • spingono o spuntano i dentini
  • il bimbo mangia pochi o meno alimenti complementari in fase di svezzamento
  • beve molto di più ad es. a causa del caldo
  • la porzione di frutta o succhi nella dieta è molto alta

Cosa puoi fare?

Non preoccuparti e aspetta, cambia più spesso il pannolino, lascia che il sederino prenda aria fresca ed eventualmente mettigli una crema per proteggere la pelle sensibile nella zona del pannolino.

Per rendere le feci più consistenti possono esserti utili i seguenti consigli (nell’età dello svezzamento):

puoi intervenire nella scelta degli alimenti

banane e le carote, ad esempio, sono alimenti che possono avere un effetto consolidante

controlla e limita se necessario il consumo di frutta e succhi

Importante: in caso di disturbi di digestione rivolgiti al pediatra. Nei lattanti e nei bambini piccoli anche lievi attacchi di diarrea possono causare gravi malattie.

Per questo consulta sempre il medico in caso di diarrea.

Si ha diarrea quando l’evacuazione è acquosa e maleodorante e avviene più volte al giorno (più spesso del solito). In questo caso il bambino va portato assolutamente dal pediatra. La diarrea deve sempre essere curata dal medico che è l’unico in grado di determinarne la causa.

Se il bambino dovesse anche vomitare e avere la febbre o avere comunque un aspetto malato, probabilmente si tratta di un disturbo gastrointestinale che colpisce spesso i lattanti e i bambini piccoli e che va assolutamente controllato dal pediatra.

Se un bambino soffre di vomito e/o diarrea, perde in poco tempo grandi quantità di liquidi e sostanze minerali (elettroliti). Se questi non vengono reintegrati, l’organismo del bimbo si disidrata velocemente.

La cosa più importante è compensare la perdita di liquidi e sostanze minerali. A tal fine il medico può consigliare anche soluzioni reidratanti orali, che sono reperibili in farmacia.

Ricerca di prodotti svezzamento