20° settimana di gravidanza: sei a metà dell’opera!

Dimensioni e misure del feto a 20 settimane: peso e lunghezza
Ventesima settimana di gravidanza: come cresce il tuo bambino
Come si sente la futura mamma alla 20° settimana
20° settimana di gravidanza: sintomi
I consigli più importanti sulla 20° settimana di gravidanza
Domande per il tuo medico o l'ostetrica

Sai 20 settimane di gravidanza quanti mesi sono? In questo momento ti trovi alla fine del quinto mese di gravidanza e nel pieno del tuo secondo trimestre, perciò hai ancora un po’ di tempo davanti a te!

Scopri quanto manca alla data presunta del parto con Hipp!

Dimensioni e misure del feto a 20 settimane: peso e lunghezza

Nella ventesima settimana di gravidanza il feto misura tra i 16 e i 20 centimetri, ed è grande circa quanto una melanzana. Attualmente pesa tra i 250 e i 290 grammi, circa quanto un pacchetto di burro, ed essere così leggero gli permette di muoversi e girarsi quanto vuole. Nonostante il feto sia ancora così piccolo, nel suo corpo si sono già formate circa trecento ossa.
Questo è importante per consentire al feto di apprendere tutti i possibili movimenti, sviluppare il senso dell'equilibrio e scoprire e determinare il centro di gravità del proprio corpo.

Ventesima settimana di gravidanza: come cresce il tuo bambino

Il tuo bambino sta ora esercitando il suo riflesso motorio, che provoca increspature nel liquido amniotico mentre si gira e fa le capriole. Il volume del liquido amniotico aumenta man mano che il bambino cresce durante la gravidanza, proteggendolo da qualsiasi pressione che può essere applicata alla pancia. Durante questa 20° settimana di gravidanza il tuo bambino sta iniziando a muovere e distendere braccia e gambe. Il feto a 20 settimane, infatti, usa le braccia per esercitarsi a muoversi e gattonare, il che sarà importante una volta nato poiché è così che raggiungerà il seno della madre per stimolare la produzione di latte e ottenere cibo. Anche se di solito un bambino viene dato direttamente alla madre in modo che possa tenere il neonato tra le braccia, questo riflesso è ancora una parte cruciale del loro sviluppo. Il bambino che “striscia” al seno della madre è un istinto umano chiave sin dall'inizio della nostra evoluzione come specie, e rimane importante nel nostro mondo civilizzato poiché aiuta i bambini a praticare ed espandere la loro gamma di movimenti nelle prime settimane e nei primi mesi fuori dall'utero. 

La 20° settimana di gravidanza è anche quando iniziano a svilupparsi le sopracciglia del tuo bambino, che rimarranno per tutta la vita. Il tuo bambino può muovere le palpebre, anche se per le prossime settimane le terrà chiuse. Durante la ventesima settimana di gravidanza anche la peluria sul corpo del tuo bambino (lanugine) continua a crescere e si formano i primi capelli, che cadranno poche settimane dopo il parto.

Un altro sviluppo di questa settimana di gravidanza è la memoria del tuo bambino. D'ora in poi, alcuni suoni o musica che sentono nel grembo materno saranno riconosciuti da loro dopo la nascita. Quindi potresti voler iniziare a cantare o suonare una ninna nanna al tuo bambino la sera, poiché lo riconoscerà una volta uscito dall'utero e potrebbe dormire meglio quando la sentirà.

Se fai un'ecografia morfologica 3D tra la 19° e la 21° settimana di gravidanza, il medico esaminerà da vicino gli arti del tuo bambino e i suoi organi interni. Il suo cuoricino sarà chiaramente riconoscibile, battendo, e il suo cervello si è ora sviluppato nella misura in cui le sue regioni più importanti possono essere chiaramente viste. Il medico controllerà anche che i loro reni siano anatomicamente funzionanti e che il loro intestino consenta il passaggio delle sostanze.

Come si sente la futura mamma alla 20° settimana

Se sei già mamma, quasi sicuramente in queste settimane di gravidanza avrai già sentito i movimenti agili del tuo bambino come un leggero formicolio. Le donne alla loro seconda o terza gravidanza sono più sensibili a questo rispetto alle donne che non l'hanno mai sperimentato prima. 

Le future mamme sono destinate a diventare un po' impazienti e a chiedere quando sentiranno il loro bambino muoversi per la prima volta. In effetti è già successo, ma non te ne sei accorta perché era molto debole e non potevi identificarlo.

Inizierai a sentire il tuo bambino muoversi per la prima volta ad un certo punto tra la 20° e la 24° settimana di gravidanza se questa è la tua prima gravidanza. Nella 20° settimana di gravidanza i movimenti del bambino sono maggiormente percepibili, quindi ci sono tutte le possibilità che lo sentirai poiché i suoi movimenti causeranno increspature nel liquido amniotico. La prima cosa che senti potrebbe essere "frizzante", il risultato del liquido amniotico che si muove.
Che ti sembri una bolla di sapone che ti scoppia sulla pancia o una farfalla che sbatte le ali, questi delicati "calci" nel tuo grembo materno sono alcuni dei momenti più emozionanti della tua gravidanza e rimarranno con te per sempre.

Se la placenta è verso la parte anteriore della tua pancia, o se la tua parete addominale è particolarmente spessa, i movimenti del tuo bambino saranno "smorzati" e non li sentirai fino a poco dopo. A 20 settimane di gravidanza non sarai ancora in grado di vederli muoversi o sentirli muoversi con la tua mano sulla pancia.

20° settimana di gravidanza: i sintomi

Ci sono vari sintomi della gravidanza e misure precauzionali che il tuo corpo prende a causa dei cambiamenti ormonali che hai sperimentato nelle ultime settimane di gestazione.
Ecco i 5 sintomi più frequenti durante la 20° settimana di gravidanza: 

·       Aumento delle perdite vaginali
·       Mal di schiena, sensazioni di trazione nell'addome e irritazione della pelle
·       Acne e brufoli
·       Prurito e pelle disidratata
·       Tachicardia

Aumento delle perdite vaginali
Di tanto in tanto, noterai un aumento delle perdite dalla tua vagina. Questo è il modo in cui il tuo corpo "pulisce" la vagina: è particolarmente importante durante la gravidanza mantenere il canale del parto pulito e privo di batteri. Lo fa producendo più fluidi che "raccolgono" eventuali agenti patogeni nella tua vagina e quindi li trasportano fuori dal tuo corpo.

Il tuo bambino, nel frattempo, è protetto dal tappo del muco, che è saldamente alloggiato all'ingresso della cervice e lavora duramente per proteggerlo dagli agenti patogeni. C'è ancora la possibilità che la tua vagina possa subire uno squilibrio batterico e sviluppare sintomi: in particolare, la gravidanza aumenta il rischio di un'infezione fungina nota come micosi vaginale. Quindi fai molta attenzione quando usi i bagni pubblici e se vai a nuotare.
La perdita dovrebbe essere sempre bianco latte o bianca e avere un odore neutro. Se il colore o l'odore cambiano, diventa grumosa o senti prudere, visita il medico o l'ostetrica il prima possibile.

Mal di schiena, sensazioni di trazione nell'addome e irritazione della pelle
Questi sintomi sono causati dall'aumento del peso in gravidanza e dal maggiore carico di lavoro per muscoli, tendini e pelle, anche se potresti non manifestarli per molto tempo e possono variare in termini di gravità. Ti stai chiedendo qual è il peso ideale in gravidanza? In generale non dovresti superare i 12 kg durante tutto il corso della gestazione, ma non preoccuparti eccessivamente se metti su qualche kg!
Dei buoni modi per ridurre al minimo i sintomi sono fare esercizi regolari, sollevare e trasportare oggetti correttamente (quando è necessario), adottare una buona postura e assicurarsi di fare le pause necessarie durante il giorno.
Puoi coccolare la tua pelle e rassodarla ogni giorno con una crema che viene assorbita delicatamente dalla tua pelle, come HiPP Body Butter. Applicare il burro per il corpo subito dopo la doccia o il bagno, mentre la pelle è ancora umida.

 

I consigli più importanti sulla 20° settimana di gravidanza

Di seguito puoi trovare alcuni consigli che ti saranno utili durante questa ventesima settimana di gravidanza:

  • Rilassati e rigenera la vostra pelle con un “bagno di Cleopatra” con latte, sale marino e miele.
  • Concediti dei massaggi regolari, che renderanno il vostro tessuto connettivo più elastico.
  • Canta o suona ninne nanne al tuo bambino: le riconoscerà dopo la nascita.
  • L'esercizio è importante, quindi perché non iscriverti a un corso di nuoto/palestra/yoga in gravidanza?
  • Se sei sopraffatta da tutto ciò che sta accadendo e dalle emozioni che stai provando, inizia a scrivere un diario: sarà anche un bel modo per ricordare la tua gravidanza.
  • Se hai iniziato a soffrire di insonnia in queste settimane di gravidanza, ti consigliamo di assumere tisane rilassanti. Chiedi al tuo medico o all’erborista di fiducia per avere maggiori informazioni
  • Se soffri di vene varicose e gambe pesanti, prova le calza o collant a compressione graduata per avere immediati benefici da questo fastidioso sintomo della gravidanza.
  • Per alleviare i disagi delle emorroidi in gravidanza, prova ad assumere più fibre nella tua dieta e non dimenticarti di seguire un’alimentazione sana

Domande per il tuo medico o l'ostetrica

Quali sport posso fare in gravidanza?
È importante essere chiari su quali sport e livelli di allenamento sono adatti a te e al tuo bambino, e questo dipenderà in parte da quanto facevi prima della gravidanza. Se non hai mai fatto molto sport prima, dovresti trovare un'attività durante la gravidanza che sia un po' più delicata e rafforzi i muscoli, come lo yoga, al contrario di qualcosa che alleni la resistenza.

I consigli dell'ostetrica

“Il nuoto è una buona opzione e molte donne apprezzano la sensazione di leggerezza che si prova in piscina. Finché la gravidanza procede normalmente, non devi preoccuparti delle piscine pubbliche: il tuo corpo ha ora sviluppato alcuni modi per proteggere te e il tuo bambino dai batteri.' Dorothee Kutz, ostetrica

Prevenire il diabete in gravidanza
Se il diabete (in particolare il diabete di tipo 1) è presente nella tua famiglia, parlane con il tuo medico.
Ci sono chiari segni e sintomi del diabete, quindi le future mamme si sottopongono regolarmente a test delle urine. Se il risultato indica un possibile diabete, il medico effettuerà un altro test per confermare o cancellare i suoi sospetti.
Se diagnosticato precocemente, il diabete in gravidanza è facilmente curabile e passerà rapidamente. Solo se non viene diagnosticato fino a uno stadio avanzato c'è il rischio di complicazioni per il tuo bambino e, in definitiva, anche per te. 

Cosa devo fare se avverto alcuni disturbi durante la gravidanza? 
Se si verificano disturbi o si ha un'infezione e si desidera o è necessario assumere farmaci, chiedi al medico o al farmacista il farmaco giusto da assumere. Alcuni farmaci non sono affatto consentiti per le donne in gravidanza, mentre altri farmaci sono consentiti ma solo in determinate fasi della gravidanza.
Sentiti libera di chiedere anche dei rimedi naturali a base vegetale, poiché questi possono avere una serie di effetti benefici sul corpo umano. Ricorda sempre di chiedere al tuo medico o al farmacista l'effetto che le sostanze naturali possono avere sul tuo bambino.

Passa alla 21° settimana di gravidanza e scopri quali cambiamenti dovrà affrontare il tuo corpo!

Informazioni sull'autore:

Juliane Jacke-Gerlitz è un'infermiera certificata. Da più di dieci anni lavora nel campo della consulenza alle madri e per l'allattamento. Attualmente lavora come scrittrice medica e consulente psicologica. Juliane Jacke-Gerlitz è sposata da 22 anni, è madre di otto figli e vive con la sua famiglia a Halle.