13° settimana di gravidanza: il tuo bambino comincia a svilupparsi in un essere umano unico

Per la maggior parte, il tuo corpo si è ora adattato ai cambiamenti ormonali. I sintomi di gravidanza che hai sperimentato nei primi tre mesi sono scomparsi e, si spera, ora puoi goderti appieno la tua gravidanza. Il tuo bambino ha ora 12 settimane, quindi sei al terzo mese di gravidanza e all'ultima settimana del primo trimestre.

Dimensioni del feto a 13 settimane

La lunghezza del feto a 13 settimane è di circa 6-7 cm, quindi è grande quanto un kiwi. Il tuo bambino pesa circa 20 grammi, più o meno come una fragola.
Le dita delle mani e dei piedi si sono finalmente separate. Ora il tuo bambino può stendere completamente braccia e gambe all’interno della tua pancia. 

Come cresce il tuo bambino nella tredicesima settimana di gravidanza

La 13° settimana di gravidanza rappresenta uno scatto di crescita speciale per il tuo bambino. Mentre il feto sta rapidamente diventando sempre più grande, le sue proporzioni si stanno gradualmente sviluppando e adattando in modo che sviluppi caratteristiche umane riconoscibili e inizi ad assomigliare a un neonato. Anche se la testa è ancora molto grande e sproporzionata rispetto al resto del corpo, poiché copre circa un terzo dell’intera lunghezza del feto, il suo faccino continua a sviluppare le sue caratteristiche sulla base delle informazioni genetiche provenienti da te e dal tuo partner, in modo che sia chiaro dal suo aspetto che assomiglia ad entrambi.  

Il pancreas del feto a 13 settimane sta ora producendo insulina, un ormone di cui il corpo umano ha bisogno per scomporre lo zucchero. Questo significa devi controllare l’assunzione di zuccheri, soprattutto se in famiglia si registrano casi di diabete. In questa fase rivolgiti al tuo medico per tenere sotto controllo i livelli di glicemia ed evitare il rischio di diabete gestazionale.

Entro la 13° settimana di gravidanza, anche l'intestino del tuo bambino è in posizione e pronto per il passaggio delle sostanze. Poiché ha iniziato a ingoiare il liquido amniotico, ciò significa che inizierà ad avere movimenti intestinali e che il tuo bambino inizia a sviluppare il senso del gusto!

Gli organi vitali del feto a 13 settimane sono ormai completamente formati e i globuli rossi del tuo bambino vengono ora prodotti dal suo fegato. Dal momento che ora il feto è in grado di ingoiare il liquido amniotico e i reni sono funzionanti, il bambino è ora anche in grado di produrre urina.

C'è ancora molto spazio nella tua pancia a 13 settimane da permettere al tuo bambino di fare ginnastica a modo suo, e allenerà anche il suo riflesso di suzione succhiandosi il pollice. Il feto si girerà sempre di più verso la parete addominale, percependo cosa sta succedendo fuori e rispondendo agli stimoli esterni. Forse è per questo che ti viene naturale mettere le mani sulla pancia?

Come si sente la futura mamma nella 13° settimana

Non hai bisogno di reprimere le tue voglie: fintanto che stai seguendo una dieta equilibrata, puoi permetterti uno spuntino che desideri!
C'è ancora molto tempo per pensare al futuro e pianificare come andranno le cose: ci sono ancora altre 27-29 settimane di gravidanza prima che tu possa tenere felicemente il tuo bambino tra le braccia. Se la tua gravidanza fosse un libro, ora ne avresti letto circa un terzo.

Se hai ancora dubbi sull’avanzamento della tua gravidanza, puoi utilizzare lo strumento Hipp per il calcolo delle settimane di gravidanza.

I sintomi della gravidanza a 13 settimane

Ecco i 5 sintomi più frequenti della 13° settimana di gravidanza:

·       Un vortice di pensieri
·       Affaticamento
·       Affanno
·       Stipsi
·       Dolori addominali
·       Frequente necessità di fare pipì

Un vortice di pensieri
Molte cose ti passeranno per la testa durante la tredicesima settimana di gravidanza e non sarai in grado di smettere di pensare alla gravidanza. Avrai voglia di imparare dalle esperienze di donne che sono già madri e avere un'idea di come si comportano. Un’altra cosa da affrontare sono le reazioni di tutti coloro che vengono a conoscenza della tua gravidanza, che andranno dalla più sensata alla più esuberante, e tutti i loro discorsi e opinioni ti influenzeranno.
Ascolta ciò che la tua mente e il tuo corpo ti stanno dicendo e prenditi del tempo per stare da sola con i tuoi pensieri. Ricorda di comunicare con il tuo bambino appoggiando la mano sulla pancia: ora il feto può sentirla e rispondere.
Sfortunatamente, però, non sarai in grado di sentire i movimenti del tuo bambino ancora per alcune settimane. Le donne che aspettano il loro primo figlio di solito iniziano a sentire il loro bambino muoversi dolcemente dalla 18° settimana di gravidanza circa.

I sintomi delle prime settimane di gravidanza regrediscono
Tutte queste influenze esterne possono prendere il sopravvento su di te, quindi è un bene che tu ti senta molto meglio e che i sintomi delle prime settimane di gravidanza siano in gran parte scomparsi. Tuttavia, di tanto in tanto potresti ancora avvertire una leggera sensazione di trazione nell'addome (perché il tuo grembo si ingrandisce costantemente e i legamenti rotondi che lo sostengono si allungano) e anche il tuo seno continuerà a essere teso e doloroso.

Fortunatamente, ci sono modi semplici e delicati per alleviare entrambi questi sintomi di gravidanza. Uno dei più utili è assicurarsi di essere calme e rilassate: lo yoga o esercizi specifici per la gravidanza possono aiutare in questo caso. È una buona idea scoprire ora cosa ti aiuta e ti dà il giusto equilibrio.

Dalla 13° settimana di gravidanza l’aumento di peso si farà sempre più evidente. Se vuoi tenerlo sotto controllo, puoi eseguire il calcolo del peso in gravidanza con Hipp. 

Consigli utili per la 13° settimana di gravidanza

Hipp ti aiuta con alcuni utili suggerimenti per affrontare la tredicesima settimana di gravidanza:

  • Annota tutte le informazioni che ricevi dai tuoi amici, familiari o chiunque altro e ordinale in base alla loro rilevanza per te.
  • Cerca gruppi sportivi o corsi per donne incinte e iscriviti.
  • In alternativa, trova un corso di yoga per donne incinte.
  • Assicurati di essere protetta da infezioni e malattie gravi. Il tuo sistema immunitario non è più forte come prima, poiché deve prendersi cura di tutto ciò che accade nel tuo corpo e quindi dello sviluppo sano del tuo bambino.
  • Fai attenzione a non mangiare per due, poiché sarà più difficile eliminare i kg in eccesso dopo la nascita del tuo bambino.

Domande per il tuo medico o l'ostetrica

Dimensioni e lunghezza del feto a 13 settimane di gravidanza
Durante l'esame, il medico presterà molta attenzione alle dimensioni del feto e alla lunghezza delle varie parti del bambino. Una parte importante del loro sviluppo che ora può essere misurata è una cosa chiamata traslucenza nucale, la comparsa di un accumulo di fluido tissutale nella fessura del collo. Nelle prossime settimane di gravidanza, questa fessura scomparirà completamente. La quantità di fluido tissutale indica se il tuo bambino ha problemi come un difetto cardiaco o se ha la sindrome di Down. Tuttavia, questo test non è di routine, quindi chiedi al tuo medico se vuoi saperne di più. 

I rischi per la 13° settimana di gravidanza: le tossine

Tingere i capelli in gravidanza
Sempre più donne stanno diventando consapevoli del problema di tingere i capelli in gravidanza e delle sostanze chimiche tossiche presenti in molte tinture. Sebbene molte donne pensino che tingere e fare la permanente sui capelli sia innocuo, la clinica femminile di Straubing in Germania lo sconsiglia a causa dell'elevata capacità di assorbimento del cuoio capelluto. Si consiglia di evitare coloranti e permanenti nei primi tre mesi di gravidanza, poiché il cuoio capelluto assorbe molto le sostanze tossiche nocive e può quindi trasmetterle al bambino attraverso il flusso sanguigno. Le tinture per capelli naturali sono un buon compromesso (anche se purtroppo non ce ne sono nelle tonalità di biondo), e un'altra opzione è quella di tingere ciocche di capelli a non più di 2 cm dal cuoio capelluto.

Prodotti per la pulizia della casa
La cosa migliore da fare se non sei sicura che sia prudente usare i prodotti per la pulizia che hai a casa è chiedere al tuo medico o all'ostetrica, in quanto possono dirti quali ingredienti nei prodotti per la pulizia della casa possono danneggiare l'embrione o il feto. Se non sei ancora convinta di poter fare le pulizie in gravidanza, passa a prodotti per la pulizia naturali e biologici (questo aiuterà il tuo bambino nel lungo termine) o contatta un istituto specializzato nella ricerca sull'effetto delle sostanze chimiche tossiche sugli embrioni. Saranno in grado di fornirti le informazioni più accurate sugli effetti degli ingredienti in questione e su come evitarli.

Altri prodotti chimici
Lo stesso vale per i prodotti che usi in giardino, dove è meglio prevenire che curare: probabilmente è meglio evitare i diserbanti chimici, ad esempio. Ci sono buone probabilità che tu debba rinnovare l'arredamento degli interni prima dell'arrivo del bambino e, in tal caso, dovresti usare prodotti naturali come cera d'api o merlano invece di pitture per pareti chimiche o vernice per legno.

Vai alla 14° settimana di gravidanza per scoprire che cosa ti aspetta!

Informazioni sull'autore:

Juliane Jacke-Gerlitz è un'infermiera certificata. Da più di dieci anni lavora nel campo della consulenza alle madri e per l'allattamento. Attualmente lavora come scrittrice medica e consulente psicologica. Juliane Jacke-Gerlitz è sposata da 22 anni, è madre di otto figli e vive con la sua famiglia a Halle.