Microplastiche: Piccole particelle, grande impatto

Il termine microplastiche compare sempre più frequentemente nelle discussioni sulla protezione ambientale. Ma cosa sono le microplastiche? Ti diremo la risposta:

Cosa sono le microplastiche?

Nessuno dei nostri prodotti per la cura della pelle HiPP Baby e HiPP Mamma ha mai contenuto o conterrà mai microplastiche.

Il termine microplastiche si riferisce a particelle solide non disciolte di dimensioni inferiori a 5 millimetri.

Esistono microplastiche primarie o secondarie:

- Alcuni produttori utilizzano deliberatamente microplastiche primarie come ingredienti nei prodotti cosmetici. Di solito servono come particelle abrasive in dentifrici, scrub o gel doccia.

- Le microplastiche secondarie, invece, derivano dalla rottura di detriti plastici più grandi. Un esempio di questi sono i sacchetti di plastica che si trasformano in microplastiche, inquinando i nostri mari e gli oceani.

Quindi i termini "primario" e "secondario" si riferiscono all'origine delle microplastiche.

Inquinamento ambientale da microplastiche solide

Cosa sono i polimeri liquidi?

I polimeri liquidi sono materie plastiche prodotte sinteticamente. A differenza delle microplastiche, questi polimeri non sono particelle solide nei prodotti cosmetici ma sono costituenti liquidi del prodotto. I polimeri liquidi sono stati ampiamente utilizzati nei cosmetici (ma non da HiPP) dove hanno scopi diversi, come ad esempio:

- aumentare la viscosità per una consistenza gelatinosa dello shampoo

- formare un film sulla pelle in modo che risulti morbida ed elastica

Qual è la differenza tra microplastiche e polimeri liquidi?

Nel dibattito pubblico, i termini microplastiche e polimeri liquidi sono purtroppo spesso usati come sinonimi.

Tuttavia le microplastiche sono sempre particelle solide di forme diverse come microsfere o fibre sottili (inferiori a 5 mm).

I polimeri liquidi, invece, non si trovano mai in forma solida nei cosmetici ma sempre in soluzione o emulsione.

 

Come entrano nell'ambiente microplastiche e polimeri liquidi?

Oltre alle microplastiche solide, i polimeri liquidi sono stati sempre più oggetto di dibattito pubblico in quanto sono difficilmente biodegradabili, molti non lo sono affatto.

La maggior parte delle microplastiche e dei polimeri liquidi contenuti in shampoo e detergenti vengono risciacquati ed entrano negli impianti di scarico, dove vengono trattenuti nei fanghi di depurazione. In Germania, questo fango è in gran parte incenerito, ma è anche parzialmente utilizzato come fertilizzante nei campi. Anche le microplastiche o i polimeri liquidi utilizzati in creme e lozioni possono finire nel nostro ambiente dopo aver idratato la pelle, quando laviamo gli indumenti e gli asciugamani usati.

Polimeri liquidi in HiPP?

La protezione della salute e dell'ambiente è la nostra massima priorità. Non siamo al momento a conoscenza di dati che suggeriscano problemi ambientali associati a polimeri disciolti o emulsionati. Tuttavia, poiché non sono biodegradabili, preferiamo comunque smettere di usarli come misura precauzionale.

Nuovo!

I prodotti con questo sigillo non contengono microplastiche. Né in forma solida né liquida!