Protezione del clima

La protezione del nostro clima è la sfida più importante che dobbiamo affrontare oggi. Il cambiamento climatico - insieme alla crescente perdita di biodiversità - sta interrompendo la fertilità del suolo e alterando le condizioni di vita. Alla lunga, mettiamo a rischio le fondamenta stesse della nostra esistenza. Per la produzione di cibo abbiamo bisogno del tempo giusto e di precipitazioni sufficienti, ma non eccessive, nonché di terreni fertili. Frutta, verdura e cereali possono crescere e prosperare solo se il clima, l'acqua e il suolo sono in armonia.

Ecco perché HiPP si impegna da molti anni nella protezione del clima. Grazie all'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, i nostri impianti di Pfaffenhofen, Gmunden, Glina e Hanságliget producono a emissioni neutre di CO2. I prodotti di questi siti sono stati premiati per l’attenzione che riservano al clima. HiPP è anche membro dell'iniziativa “Economy per Climate”. Tutte le aziende associate sono fortemente impegnate a proteggere il nostro clima. HiPP, tuttavia, non si limita a guardare al processo di produzione quando si tratta di emissioni che incidono sul nostro clima: nuove soluzioni di imballaggio, logistica ottimizzata e i nostri progetti di compostaggio sono i pilastri fondamentali della nostra politica aziendale rispettosa del clima.

Se distruggiamo i nostri terreni, subiremo un impatto importante sull'emissione di gas nocivi. I terreni coltivabili, le paludi, i suoli forestali e le praterie immagazzinano CO2. Innumerevoli organismi nel suolo vivono di anidride carbonica e ci restituiscono ossigeno. Nell'agricoltura biologica, che HiPP promuove da oltre 60 anni, questi microrganismi sono considerati la base per la formazione dell'humus e quindi per la fertilità e la salute del suolo.