Ricerca di prodotti svezzamento



Allergia rischio


Ricerca di prodotti esteso

Pianto e strilla

Cosa fare se piange?

Pianto e contatto

Un bebè dona sicuramente dei momenti indimenticabili, ma richiede anche molta energia e pazienza, in particolare quando non smette di piangere. Con il pianto il bimbo manifesta un suo stato di malessere. Leggi qui per scoprire quali possano essere le cause e come reagire.

La prima reazione, quando il tuo bimbo piange, è di sollevarlo oppure di sederti accanto a lui per tranquillizzarlo. Agendo così fai automaticamente la cosa più giusta! Il pianto è un segnale del tuo bambino per comunicarti che non sta bene. Quando il tuo bimbo piange, ha bisogno di sapere che tu sei lì e lui non è solo.

 

Come puoi aiutare il tuo bimbo, se non smette di piangere?

  • Se il tuo bambino ha fame, anche prendendolo in braccio, non riuscirà a calmarsi. Se sono già passate due ore dall'ultimo pasto, forse è ora di allattare il tuo bebè o di dargli il suo biberon.
  • Se invece, soltanto 1 ora fa', ha fatto un pasto abbondante, sicuramente non sarà la fame la causa del suo pianto. Cerca allora di sollevare il bambino, di fargli fare un altro ruttino cercando di ritardare la prossima poppata. Se difatti l'intervallo tra due pasti è troppo breve, lo stomaco del bimbo è ancora pieno e un ulter