Il biberon

Quale temperatura deve avere l'acqua per sciogliere il latte in polvere?

Utilizza dell'acqua bollita che abbia una temperatura di circa 50 °: questa è la temperatura ideale per sciogliere gli alimenti lattei HiPP. L'acqua ha raggiunto una temperatura di circa 50°, quando riesci a tener in mano il biberon pieno solo per alcuni secondi.

Come posso sapere se il contenuto del biberon ha la giusta temperatura?

Per controllare la temperatura del biberon, fai la prova della mano versando qualche goccia di latte sul dorso della tua mano. La temperatura del latte deve risultare piacevole.

È possibile riscaldare l'alimento latteo nel forno a microonde?

Seguendo la preparazione descritta sulla confezione è superfluo riscaldare il latte nel forno a microonde, poiché il biberon, così preparato, ha già la temperatura giusta.

Se è pur vero che il forno a microonde offre il vantaggio di riscaldare in pochi secondi, non bisogna però dimenticare che richiede di usare la massima prudenza.

Sussiste il pericolo di surriscaldamento.

Il biberon potrebbe essere ancora freddo all'esterno, pur essendo il suo contenuto già bollente. Per evitare di arrecare ustioni al bambino, occorre sempre agitare bene il biberon e controllarne infine la temperatura in maniera accurata.

Gli alimenti lattei vanno mantenuti caldi?

Per motivi igienici i biberon, una volta preparati, non devono essere mantenuti caldi per un lungo lasso di tempo. Qualora sia indispensabile, puoi far bollire la quantità di acqua, necessaria per il giorno, e conservarla ben chiusa in un thermos pulito.

Come posso preparare piccole dosi di latte?

Se occorre preparare delle piccole quantità di latte in aggiunta alle poppate, segui le istruzioni di dosaggio per piccole quantità, riportate sul retro della confezione.

È necessario arricchire l'alimento latteo?

Gli alimenti HiPP per lattanti sono formulati per rispondere esattamente alle esigenze nutrizionali del tuo bimbo. Pertanto non occorre aggiungere e mescolare pappe di semolino o farinata d'avena. Tali ingredienti sono non solo superflui, ma alterano l'apporto bilanciato di sostanze nutritive, e possono essere responsabili di un eccesso di alimentazione.